dal 17 al 30 settembre viaggio in Argentina per donare la vita di Chiara Luce Badano

dal 17 al 30 settembre viaggio in Argentina per donare la vita di Chiara Luce Badano

Dall’équipe argentina che ha organizzato il viaggio

Molti i ringraziamenti, le impressioni e gli echi dopo il passaggio di Maria Teresa Badano e Chicca Coriasco in Argentina che in 13 giorni percorrendo più di 2300 km hanno potuto visitare 4 regioni, comunicando l’esperienza di vita di Chiara Luce a 8.130 persone: adulti, autorità ecclesiastiche, rettori di università, presidi di scuola e, soprattutto, giovani.

Testimonianze

  1. Ciclo: “Santità per il mondo di oggi”- Beata Chiara Badano. Auditorio Santa Caterina. UCA-Bs.
  2. Parrocchia San Isidro Labrador – Bs. As.
  3. Parrocchia San isidro Labrador – Chacabuco (Pcia. Bs As)
  4. Festa dei giovani- Mariapoli Lía – O’Higgins (Pcia. Bs As)
  5. Parrocchia San Pantaleón- Rosario (Pcia. Santa Fe)- Mostra “La casa di Chiara Luce”
  6. Pubblico in generale- Paraná (Pcia. Entre Ríos)
  7. Studenti dei collegi religiosi dell’ultimo anno delle scuole superiori- Paraná (Pcia. Entre Ríos)
  8. Cappella N. S. della Speranza- Paraná (Pcia. Entre Ríos)
  9. Catedrale- San Francisco- (Pcia. Córdoba)
  10. Porteña- (Pcia. Córdoba)
  11. Parrocchia Santa Teresita – San Salvador (Pcia. Entre Ríos)
  12. Incontro Regionale dei giovani- Concordia (Pcia. Entre Ríos)
  13. Basilica Immacolata Concezione- Concepción del Uruguay (Pcia. Entre Ríos)

La visita in numeri

13 GIORNI- 8.130 PERSONE (TRA I QUALI 11 VESCOVI, 1 CARDINALE EMERITO- NUMEROSI SACERDOTI E SEMINARISTI)- 1 PROGRAMMA ALLA RADIO- 3 STREAMING INTERNET – 13 TESTIMONIANZE – 10 CITTÀ- 4 REGIONI – 6 INCONTRI PERSONALI – INCONTRATI 4 GRUPPI “AMICI DI CHIARA LUCE”- 3 VISITE (PISCINA A SAN SALVADOR- CAPPELLA N.S. DELA SPERANZA A PARANA, MOSTRA “CASA DI CHIARA LUCE” A ROSARIO).

Qualche impressione:

  • “Vedendo come Chiara Luce ha vissuto la sua vita e soprattutto la sua malattia, mi rendo conto che non posso più vivere individualmente, devo mettermi in contatto con coloro che vogliono vivere così per poter avere anch’io quel coraggio, quella forza e quella gioia”.
  • “… mi ha accompagnato nei momenti più difficili e conflittuali della mia vita. Trovandomi ora faccia a faccia con sua mamma e potendole esprime il grazie per avermela donata a mani piene, mi ha inondata un mare di pace. Ora ho io la fiaccola”.
  • “Una ragazza così normale e allo stesso tempo così radicale. Mi ha fatto capire che posso vivere anch’io così, impostare la mia vita in quel modo per cambiare le ombre che ho intorno a me”.
  • “Chiara Luce mi chiama alla azione, alla rivoluzione d’amore, non vorrei deluderla”
  • “La presenza di Chiara Luce fra noi ha trasformato completamente la nostra vita. Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e udito”.
  • “Dio è passato e non siamo più gli stessi, ora noi abbiamo la fiaccola e vogliamo incendiare il mondo con l’amore”.
  • “Chiara Luce ha costruito la famiglia fra il Mov. dei Focolari e la Pastorale Universitaria: non si torna più indietro; lei ha voluto queste 2 forze insieme”.
  • “Vogliamo farci santi, è la grazia che tutti chiediamo: seguire Gesù come ha fatto lei”.
  • Abbiamo vissuto questi giorni fra cielo e terra, non è una frase; il paradiso sarà così!”.
  • É stato un modo di evangelizzazione completamente nuovo: le persone che volevano vedere la mamma di una beata, sono state toccate nel cuore da lei, chi cercava un modello di un giovane da seguire, hanno incontrato a Chiara in paradiso. A chi pensava di trovare una persona anziana, Dio ha mostrato qualcuno che vive per gli altri la cui forza nasce dall’urgenza di far vedere Gesú nella vita dei santi. Chi magari è andato per chiedere un miracolo soprattutto per problemi di salute, ha trovato qualcuno che li capiva fin nelle fibre più intime. Per noi che desideravamo vedere il carisma dell’unità vissuto in una creatura beata, abbiamo trovato solo la santità di Chiaretta, di una madre e di una amica dando la propria vita, ma abbiamo visto la santità collettiva.”
  • “…Ora a mettere in prattica, a consegnare i nostri dolori al Signore”
  • “E’ Grazie Chiara Luce per essere venuta in Argentina, per averci inondato con la tua gioia, freschezza; per la tua scelta e donazione totale a Dio Amore, grazie di essere venuta per restare per sempre nelle nostre vite”
  • “Sono felice, ci hanno trasmesso veramente un pezzettino di pace, di cielo. Ero sorpreso per il rispetto, l’atmosfera, il clima di spiritualità che abbiamo vissuto. Il loro intervento è stato il gioiello dell’incontro”.
  •  “ E’ stata una ‘carezza’ di Dio nel cuore di tutti coloro che hanno partecipato, che ha avuto il culmine con la celebrazione dell’Eucaristia. La loro visita significa che in qualche modo Chiara ci presta sua madre e la sua amica per camminare questo tempo nella Fede. Nel mio cuore risuonava molto forte la frase del credo ‘Credo nella comunione dei santi’, …abbiamo avuto la grazia di confermare la nostra fede, di renderci conto che la santità è possibile nei nostri tempi, che non è facile ma che vale la pena giocarsi la vita per quel desiderio che Dio Padre ha messo nel profondo del nostro essere. Ci hanno lasciato due cose ben definite nella via della santità che sono sperimentate durante l’incontro: L’importanza e il grandissimo valore che ha la famiglia nello sviluppo personale e comunitario, e il grande valore dell’amicizia che favorisce la profondità dell’incontro con Cristo e la crescita personale. L’amicizia e la famiglia sono due valori che si sono riaffermati in me in questi giorni. Santità feconda nella vita di tutti i giorni, con gli amici e a casa. Ho incontrato Chiara al momento della sua beatificazione, quando avevo 18 anni, da lì l’ho presa come compagna di camino. Mi ha accompagnato durante il periodo universitario, e aver sentito la sua presenza così forte tra noi in questi giorni, è stata quasi come il mio regalo di laurea (presa qualche settimana fa). Ha accompagnato pure il mio apostolato e tutta la mia vita spirituale. Credo che coloro che non conoscevano Chiara hanno trovato in lei un esempio da seguire, una testimonianza di santità chiara e vicina, di una vita vissuta bene, di impegni con i fratelli e con Dio. Grazie Chicca e María Teresa per aver raggiunto queste terre per aprire il vostro cuore e mostrarci la gioia di stare con Gesù. Grazie per aver reso presente Dio in mezzo a noi. Grazie per aver condiviso con noi la vita di Chiara e anche le vostre vite.
  • È stata una rivoluzione giovanile, abbiamo sentito che Chiara ha assistito a quel momento e ha portato la gioia di essere giovani e di annunciare Gesù con passione, motivandoci a giocarci per la santità.”

eventi generali

Commenti

  • Nome*Paola Latini

    Siamo en attesa di questo dono di vita e luce!!!!!

  • Nome*Rosa Sarzani

    Questa cosa mi riempie di gioia, Chiara viene fatta testimone di tanta santità in tanti paesi stranieri,io la amo tantissimo,da quando l’ho conosciuta ogni mattina il primo pensiero va a lei♥️

Inserisci il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*