CANZONI composte per Chiara “Luce” Badano

CANZONI composte per Chiara “Luce” Badano

VVV



VVV

1990 – IL CIELO TRA I GRANAI –

Autore e compositore: Luca Bignone

Canzone composta da Luca Bignone e cantata a Chiara nella sua cameretta quando era malata.

QUI IL TESTO

VVV



VV

1990 – DIO MI AMA –

Autore: Valerio Ciprì
Compositore: Benedikt Enderle
Edizioni Musicali Gen Rosso Soc. Coop.

Ti mando l’esperienza del nostro rapporto con Chiara Luce. Lì si accenna della canzone: “Dio mi ama”.  Il primo titolo era “Dio è grande” e la canzone ha una storia strana. A volte io scrivo una canzone dedicandola a qualcuno in particolare, ma poi mi viene una specie di inquietudine dentro sentendo che il vero destinatario non è quello per cui l’ho scritta… Avevo ricevuto da poco da una mia ex professoressa di filosofia, con la quale avevo avuto sempre un rapporto molto profondo, la richiesta di scrivere una canzone per sua mamma che era partita da poco per il cielo, mamma che io non conoscevo. Per fare un atto d’amore per lei, con l’aiuto di Beni Enderle, ho scritto la canzone, immaginando questa creatura che arriva in cielo accolta da Dio.”Dio è grande” era il ritornello, perchè era la frase che questa mamma, piena di fede,  pronunciava spesso nella sua vita. Ma  poco dopo è avvenuta la partenza di Chiara Luce. Leggendo le parole che avevo scritto ho avvertito che era perfettamente lei la persona di cui parlavo e mi sono molto meravigliato della coincidenza. Così, aggiungendo il nome di Chiara Luce e lasciando ancora il ritornello con “Dio è grande”, sono arivato al funerale di Chiara e ho cantato quella canzone al ritorno dal cimitero solo a Teresa, Ruggero e Chicca che furono molto sorpresi di sentire già una canzone dedicata alla figlia. Col tempo poi cambiammo qualche parola, ritagliammo  forse una strofa ed è rimasta la canzone che è ora: “Dio mi ama”.  Questa è la semplice storia della canzone che  balbetta appena qualcosa del nostro rapporto con Chiara Luce. 

Lode Ciprì

QUI IL TESTO

VVV



 VVVnnn

2000 – LUCE –

Autore e compositore: Sandro Rojas Badilla • Costa Rica

La tua “LUCE” ora in me! Una domenica di febbraio, anno 2000, avevo 23 anni e facevo un’esperienza di vita a Roma al Centro del Movimento dei Focolari, quel giorno ero da solo a casa, seduto alla scrivania, non mi sentivo bene, ero giù. Allora, per provare a sentirmi meglio, ho provato a scrivere una canzone, ho provato, ma non riuscivo. Sono uscito e sono andato in una cappella e guardando l’Eucaristia ho detto: “Mio Dio, dimmi che non c’è nulla da temere”. Ritornando a casa trovo sul tavolo una rivista che prima non c’era. Guardando la copertina, vedo una bellissima foto di una ragazza con un sorriso splendente! Non sapevo chi era, ho sfogliato le pagine e mentre leggevo sentivo di conoscerla da sempre. Subito ho cominciato a scrivere e in 10 minuti è nata la canzone “Luce”. Poi ho preso la chitarra per mettere gli accordi. Dopo ho sentito dei dubbi, ho strappato tutti i fogli della canzone e gli ho gettati nella spazzatura. Il giorno seguente, mi sveglio di colpo, pensando alla canzone, ho cercato il cestino della spazzatura ma non c’era più! Sono andato a cercarlo fuori nel grande contenitore della strada. Mi sono buttato dentro per cercare in ogni sacchetto, trovo finalmente i fogli e unendo ogni pezzo col nastro adesivo. Dopo la faccio sentire agli altri, mi hanno proposto di andare a Loppiano per presentarla all’equipe de la musica che stava preparando il “Genfest”. El equipe mi ha detto proprio lì, che nel programma si pensava parlare su Chiara Luce Badano. Ero sorpreso perché questo non lo sapevo prima! Il 20 di Agosto tutto era pronto per il Genfest, uno stadio Flaminio pieno, poi si racconta la sua storia di vita e subito dopo, in totale silenzio, cominciavamo a far sentire i primi accordi di questa canzone che sei mesi prima è nata sul tavolo di una piccola casetta in un momento di buio per dargli “luce” a questo ragazzo di allora e che adesso vi racconta questa storia contento, che in tutti questi anni, tanti nel mondo hanno preso questa canzone come sua. Questo senza dubbio è stato il regalo più grande per me.

Sandro Rojas Badilla – Costa Rica

QUI IL TESTO

 VV



 VVVn

2010 – TUTTA PER TE –

Autore e compositore: Filippo Travo
Musica: Filippo Travo e Claudio Sobrero

Non saprei raccontare le emozioni che mi fa provare riascoltare questo brano dopo tanto tempo, di sicuro mi porta al ricordo di Chiara che è ancora forte dentro di me, il ricordo di quella incredibile vivacità e vitalità, ci incontravamo spesso a parecchi incontri Gen sia a Genova che a Roma per congressi, prima della sua malattia: dopo la malattia e la sua partenza per il cielo non avevo più pensato a lei fino alla riscoperta insieme ad altri ragazzi della sua incredibile esperienza, da lì prima la scrittura di un musical dal titolo “Uragano di Luce” e poi nel periodo subito prima della beatificazione con la canzone “Tutta per Te” che nasce in un modo strano, come dice Vasco Rossi “le canzoni nascono da sole, vengono fuori già con le parole” è proprio il caso di questa, mentre un giorno ero a strimpellare al pianoforte senza nessun motivo particolare in testa ha cominciato a suonarmi già la canzone praticamente finita, come se qualcuno me la dettasse, infatti la scrittura di questo brano è stata immediata, come ho sempre pensato dettata dal cielo, poi insieme a Claudio Sobrero l’ho riarrangiata e fatta registrare per un primo provino ad una cantante: Corinne Vigo da lì il provino inviato a Loppiano e fu scelta come uno dei brani per il cd e per il palco dello spettacolo in Sala Nervi alla sera della beatificazione di Chiara.

Filippo Travo

QUI IL TESTO 

VVVQUI IL TESTO



VVV

2012 – CHIARA LUCE –

Autore e compositore: Gian Piero Alloisio

Ho incontrato per la prima volta Chiara Luce nel 2012, al VII Incontro Mondiale delle Famiglie di Milano. Franz Coriasco, autore di RAI UNO, aveva scelto la mia canzone “Ogni vita è grande” come colonna sonora della diretta televisiva in mondovisione. Alla fine io dovevo salire sul palco e cantarla dopo le testimonianze di genitori provenienti da vari paesi. Così ascoltai – da dietro le quinte – Teresa e Ruggero, i genitori di Chiara, e vidi una foto che mi impressionò molto: quella in cui lei, magrissima e con la testa rasata, fa con le dita la “V” della vittoria. Tornato a casa scrissi la canzone “Chiara Luce”. Una sera Teresa Badano è venuta a vedermi a teatro e io l’ho cantata. Ho avvertito un legame con Chiara e la sua famiglia che, in seguito, molte “coincidenze” o, piuttosto, “segni”, hanno confermato.

Gian Piero Alloisio

QUI IL TESTO

VVV



 VVV

2018 – HO TUTTO –

Autore e compositore: Emanuele Conte
Arrangiatore: Emanuele Chirco

Parlare della storia di questo pezzo mi dà sempre molta gioia, perché ha rappresentato per me un punto di svolta nella vita personale e artistica.
Ricordo una chiacchierata d’autunno nel 2017 con un amico dell’Associazione toscana Rete Europea Risorse Umane, il quale mi aveva comunicato che il lavoro dell’associazione avrebbe previsto per il 2018 la realizzazione, in collaborazione con la Caritas nazionale, di un Audiolibro sulla storia di Chiara Luce Badano, che io conoscevo ma non avevo mai approfondito. Nel corso di quella chiacchierata mi fu lanciata una proposta di comporre una canzone su Chiara da inserire nell’audiolibro. Non ci pensai un attimo e nei giorni seguenti comprai due libri sulla sua storia e li “divorai”, appuntandomi nel corso della lettura i passaggi che più mi colpivano.
Fu così che pochi giorni prima del Natale 2017 scrissi questa canzone. Ero in camera mia, ci misi più o meno un’oretta. Dal testo nato in quel giorno non ho cambiato neanche una parola, caso più unico che raro per le mie canzoni, abituate ad essere stravolte nel tempo.
Ho avuto quindi l’onore di cantare questa canzone, arrangiata dal maestro Emanuele Chirco, in occasione dell’evento “Noi per: unici, solidali, creativi” tenuto in Aula Paolo VI ad Ottobre 2018 alla presenza di Papa Francesco e, a distanza di due settimane, a Sassello in occasione dell’assegnazione del Premio Chiara Luce Badano 2018 di fronte alla mamma di Chiara.
Una storia che mi ha toccato nel profondo e di cui ringrazio il Signore e Chiaretta.

Emanuele Conte 

QUI IL TESTO

VVV