CHI È CHIARA LUCE BADANO?

Una vita luminosa

Eventi

In primo piano
chiaraluce_slide_home_big_02
29 ottobre nel mondo
2
Sassello
DSC_0555
Napoli e Pompei

CHIARA NEL MONDO

Vogliamo realizzare e mettere a disposizione al più presto e on line una mappa che riporti tutto ciò che, in ogni parte del mondo, è sorto nel nome di Chiara Luce Badano.
Il 29 ottobre 2016, giorno della festa liturgica di Chiara Badano, tanti eventi nel mondo…
Aspettiamo da te le notizie di altre iniziative per pubblicarle negli eventi e farle conoscere a tutti

FAQ

Risposte alle domande più frequenti
Innanzi tutto è essenziale che risulti ben chiaro che si tratta di un’opera “LIBERAMENTE ISPIRATA” alla storia di Chiara Luce Badano. E’ inoltre fondamentale che non vengano coinvolte (come personaggi in scena o con virgolettati) persone realmente esistenti  – siano essi genitori o amici – se non preventivamente consultate. In generale sarebbe preferibile che più che raccontare la storia e le vicende biografiche di Chiara (su questo è bene che siano i testimoni diretti a parlarne) si esprimessero gli effetti della vita di Chiara sulle scelte esistenziali di chi ha deciso di prenderla come modello oggi: così che la narrazione risulti autentica e legittima, e non soltanto un mero riportare fatti altrui sostanzialmente estranei alla conoscenza dell’autore o degli attori. Pensiamo che questo sia anche il miglior modo per sottolineare che Chiara è più viva che mai anche in questo presente e che continua a ispirare la vita di tanti. Questo ci pare proprio dello “stile” di Chiara, un “prendere la fiaccola e continuare a correre”….
Il modo migliore è utilizzare la pagina di contatto del sito. Assicuriamo che tutto arriverà loro integralmente ed in forma strettamente riservata. Ovviamente, data la gran quantità di lettere e mail che essi ricevono, non sempre riusciranno a rispondere, ma siate pur certi che le intenzioni di ciascuno, così come ogni richiesta di preghiera, troverà posto nel loro cuore come in quello di Chiara.
Su questo sito è possibile scaricare gratuitamente la foto ufficiale di Chiara, l’immaginetta con la preghiera di Chiara e la brochure. Per altre richieste è possibile rivolgersi direttamente via mail alla Fondazione. Qualora lo si ritenesse utile è anche possibile contattare il grafico di fiducia della Fondazione per realizzare volantini o altre opere grafiche avvallate dal marchio registrato della Fondazione stessa). La Fondazione verificherà ogni richiesta con l’Attore della Causa.

In questo momento la Fondazione si sta occupando della realizzazione di una mostra-museo permanente su Chiara Badano da realizzare a Sassello. Siamo già in fase avanzata e diventerà una delle occasioni privilegiate per far conoscere Chiara a chiunque lo desideri. I contenuti e l’organizzazione di questa mostra multimediale su Chiara Badano potranno essere richiesti per essere riprodotti in forma ridotta all’estero. Chiediamo di far arrivare le richieste alla Fondazione stessa che fornirà le informazioni e supporterà la realizzazione.

Chiunque può dare un contributo economico alla Fondazione tramite il conto della Fondazione Chiara Badano (IBAN IT26 X033 5901 6001 0000 0019 687 – BIC: BCITITMX – Banca Prossima SPA- via G. Badano 29/2 17046 Sassello SV), mentre per offrire una collaborazione occorre iscriversi compilando l’apposito modulo divenendo così Membro Partecipante alla Fondazione stessa come “Amico di Chiara”.
In questo momento la Fondazione si sta occupando della realizzazione di una mostra-museo permanente su Chiara Badano da realizzare a Sassello. Siamo già in fase avanzata e diventerà una delle occasioni privilegiate per far conoscere Chiara a chiunque lo desideri. Chi vuole può dare un contributo economico alla Fondazione per questo scopo specificandone la motivazione.
E’ bene ricordare che la cameretta di Chiara non è un museo, ma è ancora parte dell’abitazione privata dei suoi genitori. Pertanto chiunque desideri visitarla deve farne richiesta a tramite email (fondazione@chiarabadano.org) tenendo conto che data l’enorme quantità di richieste è purtroppo fisicamente impossibile esaudirle tutte. La Fondazione provvederà comunque, nei periodi più opportuni e in accordo con i genitori, ad organizzare un’eventuale visita. La casa viene comunque aperta a tutti coloro che desiderino visitarla in occasione degli anniversari ufficiali (il 7 e il 29 ottobre di ogni anno).
I genitori e la Fondazione non hanno alcun ruolo in proposito e dunque non possono entrare in merito riguardo a tutto ciò che riguarda il processo di canonizzazione in corso. Occorre dunque inviare al più presto una propria testimonianza e ogni eventuale documentazione all’indirizzo email ufficiale della Postulazione, unico organismo preposto a questo tipo di questioni.
Ovviamente è possibile farlo autonomamente in qualunque momento lo si desideri (tenendo conto che d’inverno le condizioni meteo non sempre sono ottimali). Specie nel caso di gruppi e comitive è consigliabile usare l’apposito modulo per l’accoglienza presente in questo sito, specificando il periodo scelto, il numero e tipologie di persone previste, e modalità d’arrivo e permanenza. Questo perché chi lo desidera, possa avere, tramite la Fondazione e e la parrocchia di Sassello, oltre a un’adeguata accoglienza, l’opportunità di incontrare testimoni diretti legati a Chiara e alle sue vicende, nonché ottenere indicazioni utili per la logistica (pasti, eventuali pernottamenti, indicazioni per raggiungere i luoghi-simbolo di Chiara). Per chi desiderasse partecipare a una Santa Messa nella parrocchia di Chiara (Chiesa della “Santissima Trinità”) tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.parrocchiasassello.it
Non abbiamo mai chiesto un contributo economico per gestire l’accoglienza dei gruppi accolti dai testimoni, ma ora in accordo con il Vescovo Mons. Micchiardi e con il Parroco di Sassello chiediamo ad ogni gruppo di prevedere un’offerta libera, per coprire le spese di trasporto che i testimoni dovranno affrontare per raggiungere Sassello; l’eventuale eccedenza, in accordo con il Vescovo Mons. Micchiardi e con il Parroco di Sassello, sarà inserita in un Fondo da utilizzare per la realizzazione di una mostra multimediale permanente che si sta organizzando proprio a Sassello. Il tutto sarà ovviamente verificabile in modo assolutamente trasparente nel bilancio della Fondazione stessa.
Desideriamo innanzi tutto sottolineare che la Chiesa considera “reliquie” solo ed esclusivamente parti del corpo (oppure oggetti sacri che ne siano venuti a diretto contatto); in ogni caso Essa ne vieta qualunque forma di commercializzazione; qualunque altro materiale non può essere in ogni caso oggetto di devozione. Ciò detto ci preme aggiungere che ogni storia di santità è unica e irripetibile, e come tale è sempre caratterizzata da un proprio stile, unico e contraddistinto da un suo specifico modo di esprimersi. Chiunque abbia conosciuto Chiara sa quanto il suo modo di essere fosse lontano da forme devozionali di questo tipo, tanto più a riguardo della sua persona. In questo senso chi desidera esserle davvero vicino sappia che a nostro avviso non è necessario alcun oggetto per approfondire il proprio rapporto con lei: ad eccezione della preghiera, dell’intimo linguaggio del cuore, e soprattutto, condividendone i medesimi ideali di vita. Lo stesso principio etico ha suggerito ai genitori la ferma decisione di non permettere qualunque forma di commercializzazione che utilizzi il nome o l’immagine di Chiara a fini di lucro. Allo stesso modo i genitori raccomandano, durante le visite alla cappella di famiglia dove Chiara per suo desiderio riposa, di rispettarne il decoro senza riempirla di inutili oggetti, devolvendone piuttosto l’equivalente in opere di bene di qualunque tipo.
Per l’esperienza accumulata in questi anni in tutto il mondo, suggeriamo che nel programma dell’evento sia prevista la presenza di uno o più testimoni diretti della sua vita (eventuali richieste possono pervenire direttamente alla mail della Fondazione fondazione@chiarabadano.org). Pochi giorni prima di morire Chiara Luce un giorno disse: “Mamma, quando sarò partita per il Cielo, tu scriverai l’esperienza che abbiamo vissuto e l’andrete a donare”. In questo senso i testimoni sono disponibili – unicamente se invitati, come suggerito a suo tempo dal promotore della Causa, mons. Maritano – a questo tipo di partecipazione, rispettando il desiderio di Chiara in puro spirito di servizio. Sarà cura della Fondazione aggiornare l’Attore della causa sugli eventi in programma.
Se invece si desidera conoscere più approfonditamente tutto ciò che riguarda l’iter e i vari aspetti relativi al processo di beatificazione e quello di canonizzazione in corso, consigliamo di rivolgersi direttamente all’indirizzo email ufficiale della Postulazione.
Fin da bambina Chiara Luce Badano ha fatto sua in ogni aspetto la spiritualità di Chiara Lubich, nonché i valori e la spiritualità del Movimento dei Focolari da lei fondato nel 1944. Per saperne di più puoi accedere ai siti: www.centrochiaralubich.org oppure www.focolare.org.
Vogliamo far presente a tutti che la pagina Facebook di Chiara Luce Badano non è gestita dai genitori di Chiara né dalla Fondazione. Non sappiamo chi realmente gestisca e inserisca i contenuti che, a nostro avviso, non sono sempre condivisibili da chi ha conosciuto Chiara e dunque non rispecchiano in pieno il suo “stile”. Pertanto i genitori e noi che l’abbiamo conosciuta ci dissociamo da tale pagina.