Life, Love, Light

In Evidenza

Visita alla cameretta di Chiara

È bene ricordare che la cameretta della Beata Chiara non è un museo, ma è ancora parte dell’abitazione privata della mamma di Chiara. Per ora le disposizioni su distanziamento e sicurezza non ne permettono la visita. Se le condizioni sanitarie lo consentiranno, la casa verrà aperta a quanti desiderino visitarla in occasione della Festa Liturgica, il 29 ottobre di ogni anno, e non in altra occasione.   

Raccolta presunte Grazie e Miracoli

Con la nomina del Postulatore Padre Gianni Califano, la disposizione per raccogliere i presunti miracoli e le grazie avvenute per intercessione della Beata Chiara , è quella di compilare l’apposito form, specificando nel dettaglio la propria testimonianza e fornendo ogni tipo di documentazione che possa facilitarne lo studio da parte della Postulazione. La raccolta della testimonianza garantisce la riservatezza del materiale inviato come indicato nella Privacy Policy.

Richiesta pubblicazioni foto e biografia di Chiara

Su questo sito è possibile scaricare l’immaginetta con la preghiera di Chiara e la brochure per un utilizzo personale. Per la pubblicazione delle foto di Chiara è indispensabile far arrivare la richiesta alla email della Fondazione specificando il contesto editoriale (anche social) per una necessaria verifica; a seguito di tale verifica, l’autorizzazione giungerà in forma scritta e dovrà essere conservata. Per la biografia ufficiale e altre richieste è possibile rivolgersi direttamente via mail alla Fondazione. Qualora lo si ritenesse utile è anche possibile contattare il grafico di fiducia della Fondazione (stefano@bressistudio.com) per realizzare volantini o altre opere grafiche avallate dal marchio registrato della Fondazione stessa.  

Progetti della Fondazione Chiara Badano

Per una memoria di vita, la Fondazione sta realizzando un Archivio Digitale degli scritti e delle fotografie di Chiara. Inoltre si sta occupando della realizzazione di una mostra-museo permanente su Chiara Badano da realizzare a Sassello che diventerà una delle occasioni privilegiate per far conoscere Chiara a chiunque lo desideri. Una volta inaugurata i contenuti e l’organizzazione di questa mostra potranno essere richiesti per essere riprodotti in forma ridotta all’estero.

Scopri di più sulla Fondazione

Nessuna reliquia nel nome della beata Chiara Badano

Desideriamo innanzi tutto sottolineare che la Chiesa considera “reliquie” solo ed esclusivamente parti del corpo (oppure oggetti sacri che ne siano venuti a diretto contatto); in ogni caso Essa ne vieta qualunque forma di commercializzazione. Qualunque altro materiale non può essere in ogni caso oggetto di devozione. Ciò detto, ci preme aggiungere che ogni storia di santità è unica e irripetibile, e come tale è sempre caratterizzata da un proprio stile contraddistinto da un suo specifico modo di esprimersi. Chiunque abbia conosciuto Chiara sa quanto il suo modo di essere fosse lontano da forme devozionali di questo tipo, tanto più a riguardo della sua persona. Pertanto non esistono e nè esisteranno in futuro delle reliquie della beata Chiara Badano (di qualsiasi classe). In questo senso chi desidera esserle davvero vicino sappia che a nostro avviso non è necessario alcun oggetto per approfondire il proprio rapporto con lei: ad eccezione della preghiera, dell’intimo linguaggio del cuore, e soprattutto, condividendone i medesimi ideali di vita. Lo stesso principio etico ha suggerito ai genitori la ferma decisione di non permettere forme di commercializzazione che utilizzino il nome o l’immagine di Chiara a fini di lucro. Allo stesso modo i familiari raccomandano, durante le visite alla cappella di famiglia dove Chiara per suo desiderio riposa, di rispettarne il decoro senza depositare oggetti, anche piccoli, devolvendone piuttosto l’equivalente in opere di bene di qualunque tipo. Una cassetta per piccoli bigliettini è posta sul battente esterno, dove poter lasciare un proprio pensiero.

error: Content is protected !!